Anguria

L’anguria è un frutto molto grande, scientificamente chiamato Citrullus lanatus, originario del Sud Africa e appartenente alla stessa famiglia (Cucurbitaceae) dei meloni-cantalupo, delle zucchine, delle zucche e dei cetrioli.

                                                       1) cucurbitaceae.jpg

1) Aspetto

L’anguria è costituita da una polpa rossa o rosa, ricoperta da una buccia verde chiaro con strisce verde più scuro (ci sono, in commercio, anche altre varietà dalla polpa bianca, gialla, arancione o verde). Generalmente la polpa contiene moltissimi piccoli semi neri, ma ne esistono anche varietà prive di semi.

                                                                                                                                           2 aspetto.jpg

2) Proprietà Nutrizionali

L’anguria è ricca di acqua (91%) e nutrienti, di cui solo il 7,5% in carboidrati, non sono presenti proteine o grassi, contiene pochissime calorie ed è estremamente succosa e rinfrescante. È, inoltre un’ottima fonte di citrullina e licopene, due composti di origine vegetale molto potenti.

a) Citrullina

L’anguria è la più ricca fonte conosciuta dell’aminoacido citrullina.                      

                                                                             3 citrullina.jpg

La quantità maggiore si trova nell’anello bianco situato fra la polpa e la buccia.

All’interno dell’organismo, la citrullina viene trasformata in un aminoacido essenziale, l’arginina.

                                                                                                    3a1.gif

Entrambe, la citrullina e l’arginina, giocano un ruolo fondamentale nella sintesi dell’ossido nitrico (NO), necessario per abbassare la pressione sanguigna tramite la dilatazione e il rilassamento dei vasi sanguigni.

                                               3a2.jpg

L’arginina è di fondamentale importanza per il corretto funzionamento di molti organi, come i polmoni, i reni, il fegato e i sistemi immunitario e riproduttivo e, se questo non bastasse, ci sono numerosi studi che dimostrano come essa faciliti la guarigione delle ferite.

Pertanto, i frullati di anguria costituiscono un modo eccellente per assumere una buona quantità di citrullina e arginina.

                                                      3a3 frullato .jpg

Purtroppo, anche se l’anguria è la miglior fonte di citrullina, la stessa cosa non vale per l’arginina: infatti sarebbero necessari 2,3 Kg di anguria per coprire la razione giornaliera raccomandata.

b) Licopene

Anche in questo caso, l’anguria è la migliore fonte conosciuta di licopene, un potente antiossidante, responsabile del suo colore rosso.

                                           4 lycopene.png

Il licopene viene utilizzato dal nostro corpo per formare il beta-carotene che, a sua volta, viene convertito in vitamina A.

Di solito il licopene viene associato ai pomodori, ma in realtà l’anguria fresca costituisce una fonte migliore.

c) Tabella

Per ogni 100 grammi di anguria troviamo:

  • Calorie: 30
  • Acqua: 91%
  • Proteine: 0,6 grammi
  • Carboidrati: 7,6 grammi (fra gli altri 6,2 grammi di zuccheri, come glucosio, fruttosio e sucrosio e 0,4 grammi di fibre)
  • Grassi: 0,2 grammi (fra gli altri 0,02 grammi di grassi saturi, 0,04 grammi monoinsaturi, 0,05 grammi polinsaturi, 0,05grammi di omega 6)
  • Vitamina C: 21% della Dose Giornaliera Raccomandata (RDA)
  • Vitamina A: 18% della RDA
  • Potassio: 5% della RDA
  • Magnesio: 4% della RDA
  • Vitamine B1, B5 e B6: 3% della RDA
  • Carotenoidi
  • Cucurbitacina E (composto dai marcati effetti antiossidanti e antiinfiammatori)

Nonostante l’anguria abbia un indice glicemico che varia da 72 a 80, quindi piuttosto alto, è relativamente povera di carboidrati e questo fa sì che non abbia, in totale, un grande effetto sui livelli di zucchero nel sangue.

3) Aiuta a rimanere idratati

                                                         foto 5.jpg

Bere molta acqua è il modo classico di mantenere il corpo idratato, ma anche mangiare cibo che contiene un’alta percentuale di acqua aiuta.

L’anguria, con il suo impressionante 92%, aiuta a mantenere idratati e allo stesso tempo promuove il senso di sazietà. Inoltre, la combinazione di acqua e fibre ci permette di mangiare porzioni enormi a un piccolo “prezzo calorico” e di mantenere sano ed efficiente il tratto digestivo.

4) Contiene composti che potrebbero aiutare a prevenire il cancro

Sono stati condotti numerosi studi sulle proprietà del licopene e si è arrivati a stabilire una connessione fra questa sostanza e alcuni effetti anticancro a livello del sistema digestivo tramite l’abbassamento del fattore IGF*, coinvolto nella divisione cellulare.

*(Alti livelli di IGF, fattore di crescita cellulare, sono collegati alla proliferazione del cancro.)

Oltre a questo, anche la Cucurbitacina E ha mostrato di giocare un ruolo chiave nell’inibizione della crescita tumorale.

5) Migliora la salute del cuore

Le malattie cardiache sono fra le cause più frequenti di decesso. Lo stile di vita, inclusa la dieta, può abbassare il rischio di subire un attacco cardiaco e di ictus, semplicemente abbassando la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo nel sangue tramite l’azione del licopene.

Alcuni studi, condotti su donne obese in post-menopausa, dimostrano come il licopene possa aiutare a ridurre la rigidità e lo spessore della parete delle arterie.

Inoltre la citrullina, come abbiamo già visto, aumenta i livelli di ossido nitrico nel corpo, facilitando, in questo modo, l’espansione dei vasi sanguigni e l’abbassamento della pressione sanguigna.

6) Abbassa l’infiammazione e diminuisce lo stress ossidativo

L’infiammazione è la causa maggiore di molte malattie croniche. L’anguria, così ricca di antiossidanti, aiuta ad abbassare sia l’infiammazione che i danni ossidativi, grazie alla presenza del licopene e della vitamina C.

In uno studio del 2015 alcuni ratti da laboratorio furono cibati a base di anguria e sottoposti contemporaneamente a una dieta, definita dai ricercatori “malsana”. In confronto con il gruppo di controllo, hanno sviluppato livelli più bassi di proteina C-reattiva (un marker per l’infiammazione) e minor stress ossidativo.

Inoltre, in qualità di antiossidante, il licopene può essere benefico per la salute cerebrale, in quanto potrebbe rallentare l’insorgere e la progressione dell’Alzheimer.

7) Potrebbe prevenire la Degenerazione Maculare

Il licopene aiuta anche a proteggere i nostri occhi dai danni ossidativi e dalle infiammazioni e potrebbe addirittura prevenire le degenerazioni maculari legate all’età (un problema molto comune che causa cecità negli anziani).

8) Per alleviare l’indolenzimento muscolare

La citrullina gioca un ruolo importante nella riduzione dell’indolenzimento muscolare e addirittura sembra che il succo d’anguria promuova la biodisponibilità della citrullina stessa.

Uno studio su un piccolo numero di atleti ha preso in considerazione:

  • Il solo succo d’anguria
  • Succo d’anguria + estratto di citrullina
  • Il solo estratto di citrullina

Entrambe le bevande in cui era presente il succo di anguria hanno mostrato di alleviare il dolore muscolare più velocemente del solo estratto di citrullina. I dati sono stati successivamente confermati da un altro studio in vitro, grazie al quale si è osservato che l’assorbimento della citrullina da parte dell’organismo migliora di molto quando essa è in combinazione con il succo di anguria.

9) Migliora l'aspetto di pelle e capelli

Le vitamine A e C, presenti in buona percentuale nell’anguria, svolgono un ruolo fondamentale per la salute di pelle e capelli.

  • Vitamina A: importante perché mantiene la pelle sana, in quanto ripara e rinnova le cellule dell’epidermide. In carenza di questa vitamina la pelle appare secca e squamata.
  • Vitamina C: aiuta l’organismo a produrre il collagene, una proteina che mantiene la pelle elastica e i capelli forti.

Inoltre, il licopene ed il betacarotene aiutano a proteggere la pelle dalle scottature dovute all’esposizione solare grazie alla loro azione foto protettiva.

10) Effetti indesiderati

L’anguria è molto ben tollerata dalla maggior parte delle persone, ma, nonostante tutto, qualcuno potrebbe sviluppare allergie o problemi digestivi.

  • Allergia: reazioni allergiche nei confronti di questo frutto sono davvero rare, ma possono causare sindromi allergiche del cavo orale in individui sensibili al polline. I sintomi includono prurito intorno alla bocca, rigonfiamento delle labbra, delle guance, della lingua, della gola e, più raramente, delle orecchie.
  • Problemi digestivi: l’anguria contiene un'alta percentuale di FODMAPs  (fermentable, oligo-, di-, mono-saccharides e polyols). In pratica sono carboidrati a catena breve che vengono male assorbiti nell’intestino tenue e, per questo motivo, digeriti con difficoltà. Coloro che sono sensibili a questo tipo di carboidrati potrebbero soffrire di crampi allo stomaco, diarrea o costipazione, gonfiore allo stomaco e flatulenza. Chi soffre di Sindrome dell’intestino irritabile dovrebbe evitare di mangiare anguria.

L’anguria è, a ragione, considerata da molti il frutto tipico delle estati italiane. Il suo sapore zuccherino e rinfrescante è proprio quello che ci vuole per reidratarci con gusto e in modo leggero. Ora sappiamo anche che oltre a darci piacere ci fa anche bene.

                                                                                                                                                                foto 6.jpg    

 

vedi anche...
acqua_1.jpg
L’acqua è assolutamente necessaria per la sopravvivenza, costituisce dal 65 al 75%, in totale, del corpo umano e ogni sistema dipende da essa per funzionare perfettamente. Per questo motivo la disidratazione (o una diminuzione della quantità di acqua nel corpo) ha numerose ripercussioni.     leggi di più...

Pubblicato il 15-07-2017 da...

DSC_0566.jpg

Simona Pepe
Pharmacist Manager e Nutritional Therapist

Condividi questo articolo nel tuo social network preferito!

Sito consigliato: NutrizioneNaturale.org - alimentazione come principale medicina