Cicoria selvatica

Cichorium Intybus L.
cicoria selvatica

A) Parti della pianta in fiore

1) Bocciolo

2) Fiore

3) Stami

4) Estremità del pistillo con stigma

5) Frutto

6) Frutto in sezione verticale

Famiglia:
Asteracee (Composite)
Nomi Alternativi :
Colore Foglia:
Verde
Colore Frutto:
Habitat:È una pianta che cresce spontanea nei prati, dal mare fino alla regione montana. Esistono anche numerose varietà coltivate.

Descrizione

È una pianta perenne con radice fittonante e un rizoma ingrossato; il fusto può raggiungere l'altezza di 1 m ed è molto ramificato, spesso ricoperto alla base da peli setosi. 

Le foglie basali sono disposte a rosetta, spuntano nell'autunno e vivono tutto l'inverno. Seccano con la fioritura e sono di forma varia, con il contorno allungato e il margine variamente inciso. Le foglie che nascono in seguito, sul fusto, sono sessili e amplessicauli, e vanno diminuendo come dimensioni a mano a mano che si procede verso l'alto; possono essere glabre o tomentose a seconda della varietà. 

I fiori sono raggruppati in capolini, e sono di colore azzurro. 

Il frutto è un achenio, lungo 2-3 mm.

 

Parti usate

Le radici e le foglie.


 

Principali costituenti

Le foglie contengono sali di potassio, un principio amaro, una sostanza zuccherina, l'albumina, le vitamine C, K e P, e il ferro; le radici contengono, oltre a questi componenti, anche l'inulina.


 

Proprietà

La cicoria è un ottimo tonico e amaro, remineralizzante, antianemico per il contenuto di ferro, eupeptico, un buon stimolatore delle attività dello stomaco, depurativo, coleretico, diuretico e disintossicante, leggermente lassativo.