Dragoncello

Artemisia Dracunculus L.
dragoncello
Famiglia:
Asteracee (Composite)
Nomi Alternativi : Estragone@\@/@\@/@\@/@Dragone
Colore Foglia:
Verde Scuro
Colore Frutto:
Bruno
Habitat:È diffuso allo stato spontaneo solo in alcune regioni italiane, come la Lombardia, il Veneto e la provincia di Siena in Toscana. È più diffusa come pianta coltivata un po’ in tutto il territorio.

Storia e leggenda

Questa pianta è originaria della Russia meridionale e della Siberia. Era conosciuta dagli Arabi, che la chiamavano trakum. Si diffuse in Occidente probabilmente durante le invasioni mongole oppure a seguito delle Crociate nel XII secolo.


 

Descrizione

È un arbusto perenne e aromatico.

Le foglie sono di colore verde scuro, senza picciolo, lanceolate.

I fiori sono di colore bianco-verdastro, piccoli, globosi. Fiorisce da giugno a settembre.

Il frutto è di colore bruno e assai piccolo.

I semi sono sterili.


 

Parti usate

Le foglie.


 

Proprietà

Antisettiche, antispasmodiche, aperitive, emmenagoghe, stimolanti, vermifughe.