Mughetto

Convallaria Majalis L.
mughetto
Famiglia:
Liliacee
Nomi Alternativi : Giglio della valle
Colore Foglia:
Verde
Colore Frutto:
Rosso
Habitat:Si può trovare nei boschi, nel sottobosco del faggio e del castagno, in luoghi pietrosi e ombrosi, fino a 2000 m.

Storia e leggenda

Il nome Convallaria deriva dall’antico nome latino Lilium convallium, che significa “giglio delle valli profonde”; il nome volgare deriva invece da “muschio”; Linneo lo chiamò majalis perché fiorisce a maggio.

I russi usavano i fiori di mughetto contro le affezioni cardiache, mentre i francesi lo utilizzavano per le sue proprietà starnutatorie e antispasmodiche.


 

Descrizione

È una pianta perenne dall’odore dolciastro e forte di muschio. 

Il fusto è sotterraneo a rizoma strisciante.

Ha due foglie dalla forma allungata che terminano a punta, con nervature non ramificate, con il picciolo lungo che alla base del fusto è circondato da elementi membranosi sovrapposti gli uni agli altri.

I fiori sono bianchi, sorretti da uno stelo e disposti unilateralmente, a forma di campanelle pendule, con un peduncolo brevissimo e dal profumo intenso. Fiorisce da aprile a maggio.

Le bacche sono rotonde, prima verdi poi rosso vivo.


 

Parti usate

Le foglie e i fiori.


 

Principali costituenti

Saponine, glucosidi (convallatossina).


 

Proprietà

Antispasmodiche, cardiotoniche, diuretiche, emetiche, purgative.

 


 

Curiosità

In Francia, il 1° maggio si usa donare i fiori di mughetto alle donne.