Godelicious - Portale di informazione nutrizionaleGodelicious, il Network di chi vuole vivere bene
alimenti logo

Peperoncino

fig1 capsaicina

I peperoncini (Capsicum annuum) sono i frutti delle piante di peperoncino Capsicum, noti per il loro sapore piccante. Essi fanno parte della famiglia della belladonna, come i peperoni e i pomodori. Esistono molte varietà di peperoncino, come il pepe di cayenna e il peperoncino jalapeño, utilizzate principalmente come spezie, che possono essere cotte o essiccate e polverizzate (paprika).

Il principale composto vegetale bioattivo nei peperoncini è la Capsaicina, responsabile del loro gusto unico e pungente e di molti dei loro benefici per la salute.

Valori nutrizionali

I dati nutrizionali per 1 cucchiaio (15 grammi) di peperoncino crudo, fresco e rosso sono:

Calorie6
Acqua88%
Proteine0.3 gr
Carboidrati1.3 gr
di cui zuccheri 0.8 gr
Fibre0.2 gr
Grassi0.1 gr

Vitamine e minerali

I peperoncini sono ricchi di vitamine e minerali. Tuttavia, venendo consumati solo in piccole quantità, il loro contributo all'apporto giornaliero è minimo. In essi sono presenti:

Vitamina C: potente antiossidante, importante per la guarigione delle ferite e la funzione immunitaria.

Vitamina B6: Importante nel metabolismo energetico.

Vitamina K1: Essenziale per la coagulazione del sangue e per ossa e reni sani.

Potassio: In quantità adeguate, può ridurre il rischio di malattie cardiache.

Rame: Oligoelemento essenziale, importante per ossa forti e neuroni sani.

Vitamina A: Presente sotto forma di beta carotene.

Altri composti vegetali

I peperoncini sono una ricca fonte di Capsaicina, responsabile del loro sapore piccante e di molti dei loro effetti sulla salute e, sebbene in misura molto minore, contengono anche molti composti vegetali bioattivi.

Capsantina: Principale carotenoide nei peperoncini rossi (fino al 50% del contenuto totale di carotenoidi), è responsabile del loro colore. Le sue potenti proprietà antiossidanti sono un valido aiuto nella lotta contro il cancro.

Violaxanthin: Antiossidante carotenoide nei peperoncini gialli, rappresenta il 37–68% del contenuto totale di carotenoidi.

Luteina: Abbondante nei peperoncini verdi, immaturi (i cui livelli diminuiscono con la maturazione), è la sostanza responsabile della salute degli occhi.

Acido Sinapico: Antiossidante benefico per la salute.

Acido Ferulico: Antiossidante che può aiutare a proteggere contro varie malattie croniche.

***Il contenuto di antiossidanti dei peperoncini maturi (rossi) è molto più elevato rispetto a quello dei peperoni immaturi (verdi).

picture2

Benefici per la salute

Nonostante il loro gusto piccante, i peperoncini sono stati a lungo considerati una spezia sana, e a ragione!

Sollievo dal dolore

La Capsaicina, il principale composto vegetale bioattivo nei peperoncini, ha alcune proprietà uniche, in quanto si lega ai recettori del dolore desensibilizzandoli e riducendo, quindi, la loro capacità di percepire il dolore. Lo stesso meccanismo avviene nello stomaco, alleviando il bruciore causato dal reflusso gastro-esofageo. 

Purtroppo, l'effetto di desensibilizzazione non sembra essere permanente e in uno studio è stato osservato che 2-3 giorni dopo l'interruzione del consumo di peperoncino questo effetto non era più presente. 

Perdita di peso

L'obesità è una grave condizione, poiché aumenta il rischio di contrarre molte malattie croniche, come quelle cardiache e il diabete. Alcuni studi suggeriscono che l’uso di peperoncini nei piatti può favorire la perdita di peso aumentando la combustione dei grassi, riducendo l'appetito e di conseguenza l’apporto calorico.

Non tutti gli studi hanno trovato efficaci i peperoncini e non sempre si sono riscontrati effetti significativi sull'assunzione di calorie o sulla combustione dei grassi. Comunque, nonostante le prove contrastanti, sembra che il consumo regolare di peperoncino rosso, o integratori di Capsaicina, possano aiutare a perdere peso se combinati ad altre strategie di stile di vita sano. 

***Attenzione: la tolleranza agli effetti della Capsaicina può svilupparsi nel tempo, limitandone l'efficacia.

Potenziali aspetti negativi

  1. I peperoncini possono avere effetti negativi su ​​alcuni individui e molti non amano il loro gusto piccante e la sensazione di bruciore che ne deriva. Per questo motivo, il composto di oleoresina capsico estratto dai peperoncini è l'ingrediente principale negli spray designati all’autodifesa. Essi, infatti, provocano forte dolore, infiammazione, gonfiore e arrossamento.
  2. Mangiare peperoncino può causare disagio intestinale in alcune persone e i sintomi possono includere dolore addominale, sensazione di bruciore nell'intestino, crampi e diarrea dolorosa. Questo fenomeno è più comune nelle persone con sindrome dell'intestino irritabile (IBS).
Clicca per vedere i riferimenti...

Pubblicato il 17-07-2020 da:

simona pepe
Simona Pepe
Locum Pharmacist e Nutritional Therapist

Condividi sui tuoi Networks preferiti!