Ribes rosso

Ribes Rubrum L.
ribes rosso
Famiglia:
Sassifragacee
Nomi Alternativi : Ughetta rossa@\@/@\@/@\@/@Spinetta rossa@\@/@\@/@\@/@Uva spina rossa@\@/@\@/@\@/@Uva di volpi@\@/@\@/@\@/@Ribes perlato
Colore Foglia:
Verde
Colore Frutto:
Rosso
Habitat:È piuttosto diffuso in tutta l’Italia centro-settentrionale perché predilige i terreni sassosi delle regioni montane alpine e appenniniche, fino a 2000 m.

Storia e leggenda

Le proprietà medicinali del ribes rosso erano già conosciute nel XVI secolo. 
Siccome i frutti maturano a fine giugno, in Germania vengono chiamati bacche di San Giovanni, che si festeggia il 24 giugno.


 

Descrizione

È un arbusto senza spine dalla corteccia grigia che si stacca a liste dal tronco vecchio.

Le foglie sono grandi e alterne, palmate, a 5 lobi dentati, pubescenti nella parte inferiore, picciolate e caduche.

I fiori sono giallo-verdastri raccolti in grappoli penduli, ermafroditi; il calice è a sepali verdastri o bruno-rossicci, 2 volte più grandi dei petali. Fiorisce da aprile a maggio.

I frutti sono piccole bacche rosse raccolte in grappoli; sono lucidi, dalla polpa succosa, e contengono molti semi.


 

Parti usate

I frutti.


 

Principali costituenti

Vitamina C, acido malico, citrico, tartarico, mucillagine, glucidi.


 

Proprietà

Aperitive, depurative, digestive, diuretiche, lassative, rinfrescanti, toniche.